Missione 6 del PNRR: nuovo portale del Ministero della Salute

Missione 6 del PNRR: nuovo portale del Ministero della Salute

La sesta area dell'intervento prevista dal PNRR (Piano Nazionaledi Ripresa e Resilienza) è la Missione Salute, che basa i suoi progetti su treparole: prossimità, innovazione, uguaglianza. Al fine di informare e rendere gli obiettivi eprogetti più trasparenti, il Ministero della Salute ha inaugurato un portalededicato alla Mission 6, in cui perprime sono state inserite le informazioni riguardanti le macro riforme.

I tre fondamentidella missione sono stati ben spiegati da Roberto Speranza, Ministro dellaSalute: "Abbiamo scelto di puntare su una sanità di prossimità, più vicinaalle persone e radicata sul territorio. La rete di assistenza si svilupperàsecondo un nuovo modello organizzativo, che individua standard strutturali etecnologici uniformi su tutto il territorio nazionale, promuovendo una nuovastrategia per la prevenzione in ambito sanitario e ambientale e compiendo unpasso concreto per il superamento delle disuguaglianze. Con il PNRR investiamosull’ammodernamento tecnologico degli ospedali e la loro messa in sicurezza,sulla formazione, la ricerca e la telemedicina per avvicinare sempre di più ilServizio sanitario nazionale alle persone".

Alla Missione Salute viene dedicato l'8,16% (ovvero 15,63miliardi di euro) dell'importo totale messo a disposizione con il PNRR, peraiutare investimenti, progetti e riforme da portare a termine entro il 2026, alloscopo di potenziare il Servizio sanitario nazionale. Buona parte delle risorsesaranno impiegate nel poter rafforzarel'assistenza primaria territoriale e per colmare il divario geografico tra Nord e Sud, ma anche per valorizzare il personale del Serviziosanitario nazionale e per impiegare al meglio l'innovazione tecnologica. L'obiettivo è creare una rete sanitariaben diffusa su tutto il territorio, in grado di prendersi cura di ognipaziente, indipendentemente dal genere e dalle condizioni socioeconomiche

Entro il 2026 la Missione Salute si occuperà di raggiungere dueobiettivi, attraverso specifici investimenti: ridisegnare la rete di assistenzasanitaria territoriale, fornendo prestazioni in modo capillare e professionistia disposizione del paziente; digitalizzare il Servizio sanitario nazionale, potenziareil parco tecnologico ospedaliero, investire in formazione del personalesanitario e nella ricerca. Il primo punto servirà a rendere la sanità piùprossima al paziente, e il secondo a renderla più sostenibile, equa e sicura.

Indietro

Articoli correlati: