Salute, il Ministero assegna le risorse alla Croce Rossa Italiana

Salute, il Ministero assegna le risorse alla Croce Rossa Italiana

Attraverso il provvedimento inserito in Gazzetta Ufficiale n. 167 lo scorso 14 luglio 2021, il Ministero della Salute ha così ripartito i circa 117 milioni di fondi disponibili per l'anno 2021 per le finalità previste dal Decreto Legislativo n. 178 del 28 settembre 2012:


  • 60.089.085,00 € per finanziare la convenzione fra Ministero della Salute e Associazione della Croce Rossa Italiana, come previsto dall'art.8, comma 2, del D.Lgs 178/2012;
  • 22.452.529,21 € necessari a finanziare i trattamenti economici del personale del SSN presso gli Enti Pubblici, ai sensi dell'art. 6, comma 7, del D.Lgs 178/2012;
  • 12.320.334,84 € a tutti gli Enti Previdenziali competenti per il pagamento del TFR o il Trattamento di Fine Servizio al personale destinatario delle misure di mobilità;
  • 5.649.548,84 € a titolo di finanziamento del trattamento economico per il personale assegnato alla gestione liquidatoria dell'Ente strumentale alla Croce Rossa Italiana in liquidazione coatta amministrativa;
  • 50.000,00 € necessari a coprire i costi del personale già stabilizzato e posto in disponibilità secondo l'ex art. 34 del D.Lgs 165/2001 del sopracitato Ente Strumentale posto in liquidazione coatta.

Allo stato attuale, restano accantonati 16.568.696,11 € per eventuali e successive assegnazioni.


Indietro