Certificazione per il Fondone da inviare entro il 31 maggio

Certificazione per il Fondone da inviare entro il 31 maggio

Tra i beneficiari del Fondo per l'esercizio delle funzioni fondamentali degli enti locali ci sono le comunità montane, i comuni, le unioni di comuni, le province e le città metropolitane, oltre agli enti locali delle regioni a statuto speciale e delle province autonome di Trento e di Bolzano. Tali beneficiari, stando a quanto riportato nel decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 59033/2021, sono tenuti a trasmettere al MEF- Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato i modelli per rendicontare i fondi ricevuti entro il termine ultimo del 31 maggio 2021.

La comunicazione andrà effettuata tramite i modelli per la comunicazione allegati al decreto, e attraverso l'applicativo nel sito del governo, che si può trovare a questo indirizzo: http://pareggiobilancio.mef.gov.it

Nella comunicazione andrà apposta una certificazione per chiarire la precisa perdita di gettito derivata dall'emergenza sanitaria causata dall'epidemia di Covid-19, con firma digitale del rappresentante legale, del responsabile del servizio finanziario e dell'organo di revisione economico-finanziaria. Il calcolo andrà effettuato al netto delle minori spese e delle risorse che lo Stato ha assegnato a vario titolo di tutelare per le minori entrate e le maggiori spese connesse all'emergenza sopracitata, secondo quanto definito nel prospetto CERTIF-COVID-19 e dalle modalità presentate nell’allegato 1 al decreto. Non sono invece comprese i cali di gettito che provengano da interventi assunti in autonomia da Regione o Provincia autonoma per gli enti locali del proprio territorio, con l'unica eccezione costituita degli interventi di adeguamento alla normativa nazionale.

Sempre con il termine ultimo del 31 maggio 2021 e seguendo le modalità presenti nell'allegato 1 del decreto, anche gli enti locali che hanno deciso di adottare in autonomia le delibere o decreti di aumento o riduzione di aliquote e/o tariffe 2020 rispetto al 2019 e/o di agevolazioni 2020 rispetto al 2019 (comprensive delle agevolazioni relative al Covid-19) dovranno comunicare tali disposizioni al Ministero, seguendo il prospetto CERTIF-COVID-19/A.

In caso un ente locale superi il termine del 31 maggio 2021 per comunicare la propria certificazione, ma la faccia pervenire entro il 30 giugno 2021, si attiverà una riduzione del fondo sperimentale di riequilibrio, dei trasferimenti compensativi o del fondo di solidarietà comunale per un importo pari all'80% all'ammontare delle risorse attribuite, che sarà applicato in tre annualità a partire dal 2022. La riduzione sale al 90% (sempre in tre annualità dal 2022) per gli enti locali che faranno pervenire la certificazione tra il 1° luglio 2021 e il 31 luglio 2021. Per gli enti locali che non trasmettono la certificazione entro il 31 luglio 2021 la riduzione raggiungerà il 100%, al solito applicata nelle tre annualità dal 2022.


Indietro