Ancora numerosi i comuni senza un efficiente servizio internet

Ancora numerosi i comuni senza un efficiente servizio internet

Il problema della disponibilità ad una connessione internet, è ancora abbastanza sentito nel nostro paese, nonostante sia una uno degli aspetti più significativi e importanti della vita moderna. Basta pensare alle difficoltà del lockdown e di quanto sarebbe stato più difficile senza un servizio internet. Infatti, seppur nel complesso si cerca di accelerare sul digitale, diverse zone italiane si trovano con reti carenti o addirittura assenti.

Si stimano oltre 480.000 abitazioni con un rete precario o proprio privi di connessione.

A tal riguardo, sono definite "bianche" le zone il cui scarso interesse commerciale ha portato le compagnie di telecomunicazione a non considerare una copertura di rete. Niente a che vedere quindi con i colori stabiliti per definire lo stato di diffusione dei contagi da Covid-19. Si parla invece di portabilità della rete internet e di possibilità di usufrutto di questa da parte delle città italiane.

Si definiscono "bianchissime" quelle zone in cui almeno il 10% delle abitazioni non riesca a raggiungere una connessione alla rete. Le stime parlano di circa 204 Comuni per un totale di 186.000 persone, le cui connessioni sono antiquate o assenti. Nella classifica delle Regioni con aree "bianchissime" abbiamo il Piemonte al primo posto (con 63 Comuni), al secondo la Liguria (27 Comuni) e al terzo il Molise (19 Comuni). Tali stime (all'apparenza al ribasso) sono fornite dal Ministero dell'Innovazione e da Agcom.

Nelle aree "bianchissime" ben 16.000 italiani non sono nemmeno raggiunti da una rete telefonica.

Per colmare il divario tra zone con una rete ben diffusa e potenziata e quelle bianche o bianchissime, si è creata nel 2003 Infratel, la società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico. La Infratel si occupa di realizzare e integrare infrastrutture a banda larga in queste zone, al fine di portare una connessione almeno a 30 Mbps. Con all'attivo 4.000 cantieri finanziati, Infratel ne ha portati a termine ad oggi 3.500. L'obiettivo dell'anno in corso è quello di portare almeno 170 Comuni bianchissimi (dei 240 sopracitati) ad essere raggiunti da una connessione minima, ed entro la fine del 2022 di completare la copertura di quelli rimanenti.


Indietro