Termine per i bilanci di previsione rinviato al 31 marzo

Termine per i bilanci di previsione rinviato al 31 marzo

Durante la Conferenza Stato-città l'Anci e l'Upi avevanorichiesto congiuntamente il rinviodel termine per i bilanci di previsione; la richiesta è stata approvata, spostandola data al 31 marzo 2021. In questi difficili periodi, viene quindi fornito aiComuni più tempo per presentare la deliberazione del bilancio di previsione.

Antonio Decaro, presidentedell'Anci e sindaco di Bari ha tenuto a sottolineare come "l'attualesituazione non ancora stabile non avrebbe permesso ai Comuni di potereffettuare nei tempi richiesti tutti gli atti propedeutici". I sindacipossono quindi tirare un poco il fiato delle scadenze varie, grazie a questorinvio.

Altro argomento di discussione durante la riunione è statoil riparto del Fondo di Solidarietàcomunale 2021. Per questo è stato previsto un incremento delle risorsedestinate ai servizi sociali dei Comuni per il prossimo decennio: nel 2021l'aumento parte da circa 216 milioni, per giungere nel 2030 a 651 milionicirca.

Per il 2021, si conferma anche il reintegro delle risorse oggetto del taglio del decreto66/2014. Quest'anno l'incremento partirà da circa 200 milioni, aumentando, finoa raggiungere quota 560 milioni nel 2024.

Di questa boccata di ossigeno economico per i Comuni haparlato sempre Decaro, giudicandolo una vittoria. "È un risultatoimportante per i Comuni. Otteniamo un ristoro dopo un decennio caratterizzatoda tagli alle risorse correnti che hanno penalizzato i servizi ai cittadini. Inquesto modo nei prossimi anni avremo un riequilibrio, una perequazione dellerisorse per servizi più efficienti ed equilibrati su tutto il territorio: daipiccoli ai grandi Comuni”.

Indietro